Adriano Checcacci

Adriano “Nano” Checcacci Adriano “Nano” Checcacci (Arezzo 12/09/1973)  suona batteria, percussioni e percussioni elettroniche con Kabìla, Massimo Giuntini e Raffaello Simeoni, Orchestra Multietnica di Arezzo, Leopard Lodge, Mantraturbato, Fake Fags, Zlatan Cassettone & the Final Countdowns. Nasce ad Arezzo nel 1973 da una famiglia casentinese. Entra nel gennaio del 1988 nel Gruppo Musici della Giostra del Saracino, uno dei più importanti gruppi di suonatori in costume medievale d’Italia, iniziando il suo rapporto con gli strumenti a percussione; con il Gruppo ha attraversato negli anni l’Italia e l’Europa: memorabili le tante esibizioni in Germania, Francia, Regno Unito, Spagna, Belgio, Ungheria. Dopo aver militato in alcune importanti band del vivo panorama musicale aretino, fonda nel 1994 i Mantra e li traghetta verso il cambio di formazione che porta nel 2000 ai MANTRATURBATO. Nel 2003 esce il CD “Gli Spiriti del Dopocena” dei Mantraturbato, che viene accolto con molto calore da critica e pubblico. Nel 2004 entra a far parte del progetto BANDAIMPROVVISA, con la quale lavora anche nei progetti di incontro con musicisti e attori quali Carlo Monni e Alessandro Benvenuti. Con Bandaimprovvisa ha realizzato vari CD e DVD, tra i quali il live “Benvenuti… all’Improvvisa!” e la versione integrale di “Storia di un Impiegato” di Fabrizio de André. Sempre nel 2004 partecipa ad alcune date del tour “Piccoli Fragilissimi Film”, vincitore del premio MEI, di PAOLO BENVEGNU’. Nel 2005 partecipa alla nascita della Homeless L.I.G.H.T. Orchestra di ENRICO FINK, con la quale si esibisce in un repertorio che fonde la tradizione mistico-religiosa ebraica e il klezmer. Nel 2007 partecipa alla nascita dell’ORCHESTRA MULTIETNICA ARETINA, ensemble musicale nel quale si fondono le tradizioni musicali del mediterraneo e non solo. Nel 2008 fonda i Leopard Lodge, band nella quale si miscelano musica elettronica e rock, con alcuni amici e musicisti. Nello stesso anno suona all’International Jewish Music Festival di Amsterdam con Enrico Fink e la Homeless ed inizia a collaborare con ANDREA CHIMENTI, uno dei più importanti musicisti e autori italiani. Nel 2009 avvia la proficua collaborazione con i KABILA (world music) e IA (electro-pop), oltre a collaborare con vecchi amici ai live di Noi Nati Male e Mallera Blues Band. Nel 2010 esce il CD “Oltre Noi” dei Kabìla, con la produzione artistica di Massimo Giuntini e con la collaborazione tra gli altri di Francesco Moneti (Modena City Ramblers), Raffaello Simeoni, Stratos Diamantidis (X-Darawish). Dal 2010 partecipa anche per la prima volta a due cover band: the Final Countdowns (gruppo di musica trash) e i Fake Fags (cover di glam inglese anni ’70). Nel 2011 comincia la collaborazione nella neo-nata band di Massimo Giuntini e Raffaello Simeoni, con la quale esordisce a Milano in parco Sempione il 30 ottobre. Ha partecipato a spettacoli teatrali con Alessandro Benvenuti, Banda Improvvisa, Enrico Fink, Marisa Mantovani, Noidellescarpediverse, Francesco Niccolini.

Lascia un commento